Recommend
2 
 Thumb up
 Hide
1 Posts

Freak Shop» Forums » Reviews

Subject: Prime impressioni su Freak Shop (italiano) rss

Your Tags: Add tags
Popular Tags: [View All]
Mauro Di Marco
Italy
Firenze
Unspecified
flag msg tools
badge
Visit www.ilsa-magazine.it
Avatar
mbmbmbmbmb
NOTA: Questo articolo è comparso la prima volta su ILSA (Informazione Ludica a Scatola Aperta), http://www.ilsa-magazine.it/


Volete provare l'emozione di arredare la vostra vecchia magione con elementi kitsch e orribili, in modo da far vivere ai vostri ospiti un'esperienza indimenticabile? Allora correte al Freak Shop, la bottega degli orrori, e cercate di realizzare i migliori affari!

Freak Shop è composto da un mazzo di 65 carte (con valori che vanno da 1 a 10, la cui cardinalità è inversamente proporzionale al valore), in cui i giocatori cercano di possedere, alla fine del gioco, quelle carte che permettano loro di massimizzare la valutazione di 3 diversi obiettivi comuni, rivelati all'inizio della partita.

Ciascun giocatore inizia con 4 carte (assegnate in base alla sua posizione nell'ordine di seduta) e, quando è il suo turno, esegue uno scambio fra le carte della propria residenza (zona personale) e le carte presenti nel negozio (zona comune al centro del tavolo), seguendo una delle due possibili modalità:
- mettere nel negozio un qualsiasi numero di carte di un unico valore, per prendere lo stesso numero di carte, anch'esse tutte dello stesso valore, diverso dal primo;
- mettere nel negozio un qualsiasi numero di carte, prendendo dal negozio un gruppo di carte la cui somma dei valori sia pari a quella dei valori delle carte restituite.

Alla fine del turno di ogni giocatore si aggiungono al negozio 1 o 2 carte (a seconda del numero di partecipanti). La partita termina immediatamente non appena viene rivelata la carta "ora di chiusura", casualmente disposta nelle ultime 7 carte del mazzo. Vengono quindi valutati i tre obiettivi, per determinare il vincitore.

Freak Shop è un gioco basato sulla meccanica di scambio di carte fra il giocatore e un pool comune, seguendo uno fra molteplici criteri (meccanica battezzata "trick trading"). L'idea di base (sfruttare le due modalità di permutazione per arricchire, sia in quantità che in qualità, il proprio insieme di carte) qui è distillata al massimo, rendendo di fatto estremamente importante la capacità di non creare situazioni favorevoli agli avversari (dato che tutte le carte scartate sono disponibili per il giocatore successivo). La partita si sviluppa spesso con un pattern ciclico (che vede ruotare la disponibilità di poche carte di alto valore o di molte carte di valore basso), in cui la temporizzazione diviene un elemento fondamentale. La varietà degli obiettivi di fine gioco (si va dalle classiche maggioranze in ciascuno dei valori, alla formazione di coppie, tris o scale, fino ad arrivare a massimizzare la somma delle carte) rende la seconda parte del gioco sufficientemente varia di partita in partita; imponendo di volta in volta piccole decisioni dagli esiti differenti.

Buoni i materiali contenuti nella scatola: le illustrazioni delle carte di Miguel Coimbra (che rivisitano tutti i luoghi comuni del genere) sono ironiche e godibili, le tessere obiettivo sono robuste e quasi tutte di non difficile interpretazione.
1 
 Thumb up
 tip
 Hide
  • [+] Dice rolls
Front Page | Welcome | Contact | Privacy Policy | Terms of Service | Advertise | Support BGG | Feeds RSS
Geekdo, BoardGameGeek, the Geekdo logo, and the BoardGameGeek logo are trademarks of BoardGameGeek, LLC.