Recommend
6 
 Thumb up
 Hide
3 Posts

Acquire» Forums » Reviews

Subject: Acquire - Italian review - Recensione in italiano rss

Your Tags: Add tags
Popular Tags: [View All]
Riccardo Busetto
Italy
Seveso
flag msg tools
badge
Avatar
mbmbmbmbmb

Cinquant'anni di acquisti

Un gioco antico che non stanca mai. E' così che si potrebbe definire Acquire, uno dei prodotti storici dell'americana 3M, ripubblicato in una dozzina di nuove edizioni a partire dall'ormai remoto 1962.
Acquire è un gioco che non può mancare nello scaffale del giocatore appassionato, non tanto per il soggetto classico della compravendita di titoli azionari, che lo vede scontrarsi con un classico del genere come Monopoly, ma perché Acquire è l'esempio di come si può creare un sistema inossidabile al tempo con quattro regole in croce, rigiocabile all'infinito e con quel non so che di intellettuale che certo non guasta.


Imperi immobiliari

A parte il tema, le relazioni con il classico della Parker's Brothers si fermano qui.
Acquire è un gioco ancora più astratto di Monopoly. Non ci sono percorsi, non ci sono dadi, non ci sono segnalini dei giocatori, ma solo un'infinità di tessere numerate (in realtà 108), 175 carte divise in sette mazzetti che formano i capitali azionari di altrettante società e un mazzo di banconote in carta divise in vari tagli.
Il gioco è semplice: ai giocatori sono distribuite sei delle 108 tessere presenti, che dovranno essere collocate su un tabellone formato da una griglia di 12x9 caselle. A turno è possibile posizionare una delle proprie tessere, acquistare azioni di società già presenti sul piano di gioco e pescare una tessera a caso dal mucchio delle restanti.
Nel momento in cui un giocatore posiziona una tessera a contatto con una preesistente vi è la creazione di una società immobiliare. Questa può crescere con il posizionamento di altre tessere e - eventualmente - accorparsi a una società limitrofa. Più è grande la società, maggiore è il suo valore per azione.
La parte più interessante del gioco è forse il meccanismo di acquisizione di una società minore da parte una maggiore (che poi è l'unico sistema reale per far soldi), che determina il pagamento di un bonus di maggioranza e di minoranza ai possessori di azioni; una società non può essere più accorpata quando è formata da 11 o più tessere.
Il gioco finisce quando una delle società arriva a 41 tessere complessive o quando non ci sono più tessere disponibili da poter collocare sul tabellone.
Poi, chi ha più soldi, vince.


Strategie sempre nuove

Il sistema, come si è visto, non è complesso, anzi. La difficoltà, come per tutti i giochi di questo genere sta nelle valutazioni circa le convenienze nel tempo. E' auspicabile posizionare una tessera che determinerebbe un'acquisizione quando si è in minoranza azionaria rispetto agli altri avversari? Magari sì, perché questo potrebbe portare a un aumento del valore delle azioni della società maggiore da noi controllata da noi. E' più conveniente acquistare azioni di piccole società o è meglio accanirsi sulle più grandi? Dipende da come giocano gli avversari o da quello che ci ha rilevato la sorte nella pesca delle tessere. Insomma una serie di possibilità che variano di partita in partita e che creano possibilità praticamente infinite e strategie sempre diverse. Questo è il motivo fondamentale per cui Acquire è sopravvissuto al passare del tempo in modo praticamente inossidabile.


Grafica ed edizioni

Dal 1962 il gioco di Sid Sackson (ideatore di giochi storici come Bazaar e Can't Stop e collezionista di rango con più di 18.000 titoli nella sua collezione) ha conosciuto, come abbiamo detto, una quindicina di edizioni diverse. L'ultima, povera come materiali per poter essere distribuita a un prezzo aggressivo, è caratterizzata tuttavia da una grafica estremamente piacevole, in cui le illustrazioni "costruttiviste" dello staff dell'Avalon Hill/Hasbro ben si adattano a un gioco che - come abbiamo detto - è abbastanza astratto da non richiedere sforzi grafici troppo evidenti. I materiali sono leggeri, ma prodotti con una lucidatura opaca che dà una piacevole sensazione al tatto.
Un po' più pretenziose invece le edizioni meno recenti, con plancia in plastica e tasselli incastrabili. Interessanti scenograficamente, ma che non cambiano per nulla il sistema di gioco.


Un classico "secondo"

Il rapporto fra Acquire e Monopoly, lo abbiamo detto, è inevitabile, anche se i sistemi di gioco sono radicalmente differenti. Anche in Acquire esiste la fortuna (nella pesca delle tessere), ma l'incidenza della stessa è molto meno presente che non nel gioco della Parker's Brothers. Le strategie applicabili in Acquire sono molto più sottili e il sistema ben si presta a calcoli senza dover badare troppo agli effetti del caso. Certo, anche se si tratta di un gioco semplice, non per questo è facilmente proponibile a famiglie o a giocatori occasionali. Per il resto è un gioco che, come abbiamo detto in apertura, non ci si stanca di rigiocare ad oltranza, a riprova di quanto sia ben riuscito come concetto e come elaborazione meccanica di una serie minima di regole. Un gioco intellettuale, oseremmo dire, che se la tira un po', ma per buoni motivi.
Per concludere, il rapporto fra Acquire e Monopoly è un po' come quello fra Lamborghini e Ferrari o, per rimanere di là dall'oceano, come quello fra Pepsi Cola e Coca-Cola: due classici che per anni si sono contesi il primato di migliore prodotto della categoria. Personalmente (e questo è forse un nostro limite) preferiamo sempre schierarci per scelte non di tendenza, evitando le consuetudini e le mode di massa. Sta di fatto che anche in questo caso, così come per le dream cars o le bevande gassate, propendiamo per le scelte meno comuni, reputando Acquire un gioco che supera - e non di poco - Monopoly e che consigliamo vivamente di provare.
3 
 Thumb up
 tip
 Hide
  • [+] Dice rolls
Moshe Callen
Israel
Jerusalem
flag msg tools
designer
ἄνδρα μοι ἔννεπε, μοῦσα, πολύτροπον, ὃς μάλα πολλὰ/ πλάγχθη, ἐπεὶ Τροίης ἱερὸν πτολίεθρον ἔπερσεν./...
badge
μῆνιν ἄειδε θεὰ Πηληϊάδεω Ἀχιλῆος/ οὐλομένην, ἣ μυρί᾽ Ἀχαιοῖς ἄλγε᾽ ἔθηκε,/...
Avatar
mbmbmbmbmb
Excellent review. I'd not realized it was 3M who first published the game but that makes sense.

Yet while I'm not anti-Monopoly, I don't think it's at all in the same league as a game as Acquire.
1 
 Thumb up
 tip
 Hide
  • [+] Dice rolls
Riccardo Busetto
Italy
Seveso
flag msg tools
badge
Avatar
mbmbmbmbmb
Thanks
Yes, it was published by 3M for the very first time, even if it was mainly known as an economic Avalon Hill's game.
Yes, you're right about the relation between Monopoly and Acquire (I underlined it in my review), but I liked the idea to compare them due to the same subject they cover.
1 
 Thumb up
 tip
 Hide
  • [+] Dice rolls
Front Page | Welcome | Contact | Privacy Policy | Terms of Service | Advertise | Support BGG | Feeds RSS
Geekdo, BoardGameGeek, the Geekdo logo, and the BoardGameGeek logo are trademarks of BoardGameGeek, LLC.